“La qualità del rapporto insegnante-studente è determinante per insegnare ed apprendere efficacemente qualsiasi cosa, qualsiasi materia o contenuto” (T. Gordon, “Insegnanti efficaci”)

 

Insegnanti Efficaci

FinalitĂ 
Obiettivi
A chi è rivolto?
Quali benefici ne possono trarre gli insegnanti?
Quali benefici ne derivano ai responsabili dell’organizzazione scolastica?
Quali benefici per gli alunni?
Chi è competente ad insegnare il Metodo Gordon?
Dove si svolgono i corsi?
Quanto costano i corsi?
Struttura del corso
La Metodologia
Materiali
Risultati conseguibili
Riferimenti
Il pensiero di Carl Rogers
L'esperienza con un gruppo di docenti della Scuola Professionale Artigianale e Industriale di Locarno


FinalitĂ 
La funzione dell’insegnamento (dal latino insignare, “imprimere un segno”) è quella di esporre e spiegare in modo progressivo qualcosa a qualcuno perché l’apprenda.
L’insegnamento efficace è perciò solo quello che riesce ad “imprimersi” in maniera profonda e duratura nella mente dell’allievo.
Perché accada questo, è necessario che il processo di insegnamento coinvolga l’allievo sia sul piano intellettuale che su quello affettivo ed esperenziale, e che si instauri tra insegnante e allievo una relazione di qualità basata sulla fiducia, il rispetto, il dialogo e l’ascolto empatico.
Spesso, invece, la parte emotiva dello studente viene trascurata; il tempo da dedicare all’ascolto è assorbito dalla necessità di risolvere problemi di disciplina; gli interessi, i bisogni e le motivazioni dei ragazzi vengono sottovalutati e tutto ciò determina negli studenti una scarsa motivazione, un’attenzione sporadica, un inspiegabile disinteresse se non addirittura una resistenza ostinata ad apprendere.
Il corso “Insegnanti Efficaci” si prefigge di sviluppare o migliorare nell’insegnante la capacità di ascolto empatico e le competenze comunicative indispensabili per instaurare con l’alunno una relazione significativa e contribuire allo sviluppo delle sue potenzialità e alla sua crescita fisica, intellettuale e psicologica.
Un ulteriore vantaggio del corso Gordon consiste nella possibilità di trasferire tali capacità relazionali in altri contesti come il rapporto di coppia, la famiglia, le amicizie e il lavoro, favorendo l’instaurarsi di relazioni di qualità e riducendo l’insorgenza di conflitti.
Dal 1966 ad oggi si sono formati con questo metodo oltre un milione di insegnanti e formatori di oltre trenta paesi del mondo.
Il pregio di questo corso, che lo distingue da numerose altre proposte formative, è il fatto di unire la completezza e la sistematicità, alla relativa brevità del tempo di formazione, il tutto a costi facilmente accessibili.


Obiettivi
Lo scopo principale del corso “Insegnanti Efficaci” è quello di sviluppare e affinare le competenze relazionali e le capacità comunicative degli insegnanti di ogni ordine e grado, in modo da migliorare la conduzione della classe, avere maggior controllo della disciplina senza ricorrere all’uso del potere, risolvere i conflitti in modo democratico e incrementare la consapevolezza degli alunni nel campo delle emozioni, dei valori e delle scelte.

Più in particolare lo scopo di questo corso è quello di incrementare la qualità e la quantità del tempo dedicato nella scuola al processo di insegnamento/apprendimento, facendo risparmiare a insegnanti, allievi e responsabili della scuola tempo ed energie facilmente dispersi per far fronte ai problemi di disciplina e ai conflitti presenti nelle classi e nella scuola.
Il corso Gordon consente agli insegnanti di imparare ad:

  • avere maggiore consapevolezza delle proprie emozioni e dei propri bisogni e valori
  • osservare e descrivere oggettivamente il comportamento, proprio e degli altri, evitando l’uso di etichette, valutazioni e giudizi personali
  • riconoscere situazioni problematiche e capire “di chi è il problema”
  • apprendere l’ascolto empatico e le tecniche di problem solving
  • confrontarsi positivamente con gli altri, specialmente nelle situazioni in cui gli altri hanno comportamenti per voi “inaccettabili”, esprimendo in modo chiaro e congruente fatti, pensieri e sentimenti.
  • usare un metodo democratico di gestione dei conflitti al fine di individuare soluzioni comuni che rispondano ai bisogni di tutte le parti in causa.
  • Offrire opzioni efficaci a risolvere le collisioni di valori.



A chi è rivolto?
Il corso si rivolge a:

  • Insegnanti, educatori, presidi, dirigenti e altri professionisti che operano in ambito scolastico
  • Psicologi, psicopedagogisti, assistenti sociali ed altri operatori del settore socio-sanitario
  • Chiunque debba esercitare, nel proprio ambito professionale, attivitĂ  di formazione e insegnamento


Quali benefici ne possono trarre gli insegnanti?
Numerosi sono i benefici che derivano agli insegnanti dall’acquisizione delle competenze e delle abilità del Metodo Gordon:

  • riduzione dello stress e prevenzione dell’esaurimento emozionale
  • opportunitĂ  di rendere il lavoro piĂą efficace con minore dispendio di energie
  • aumento del rispetto e della stima da parte degli alunni
  • acquisizione di strumenti per favorire le capacitĂ  di autoregolazione e autocontrollo degli alunni
  • gestione piĂą efficace dei conflitti e delle tensioni in classe
  • conduzione piĂą efficace dei colloqui con i genitori
  • miglioramento della qualitĂ  della comunicazione e dei rapporti con alunni e colleghi



Quali benefici ne derivano ai responsabili dell’organizzazione scolastica?
I benefici della partecipazione ad un corso Gordon si riflettono su tutta la comunitĂ  scolastica, sotto forma di:

  • diminuzione del numero delle assenze degli alunni e dei docenti
  • attenuazione dei conflitti tra alunni e insegnanti
  • riduzione dei motivi di contestazione da parte dei genitori
  • maggiore disponibilitĂ  di tempo per iniziative di tipo organizzativo, pedagogico, metodologico e didattico



Quali benefici per gli alunni?
Numerosi studi scientifici, condotti per valutare la consistenza e l’efficacia dei cambiamenti prodotti dai corsi Gordon su insegnanti e alunni, hanno dimostrato che gli alunni educati con il Metodo Gordon presentano un:

  • miglioramento del rendimento scolastico
  • crescita del senso di responsabilitĂ  e dell'auto-disciplina
  • sviluppo della fiducia nelle proprie capacitĂ  e aumento dell’autostima
  • acquisizione di capacitĂ  di lavorare in gruppo
  • sviluppo della facoltĂ  di orientamento e di scelta
  • accrescimento del desiderio di apprendere e collaborare



Chi è competente ad insegnare il Metodo Gordon?
Il corso è tenuto esclusivamente da persone formate ed autorizzate da enti riconosciuti dalla Gordon Training International come l'Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona (IACP) che ha l'esclusiva del metodo per l’Italia. Tutti i formatori hanno una formazione di almeno due anni nell'Approccio Centrato sulla Persona.
L’elenco dei formatori può essere consultato sul sito www.iacp.it o in appendice ai libri di Thomas Gordon “Genitori efficaci” e “Relazioni Efficaci”, edizioni La Meridiana, Molfetta (BA).


Dove si svolgono i corsi?
I corsi "Insegnanti Efficaci" si tengono a Firenze presso la sede dell'Albero dei Cambia-menti in via XX Settembre n. 50, tel. 055.494568 oppure 338.7668376. Su richiesta possono essere tenuti anche presso scuole, istituti religiosi, fondazioni e associazioni pubbliche o private a Firenze, Prato, Bologna, Milano e in tutta la Toscana.


Quanto costano i corsi?

Il corso svolto privatamente a spese del singolo insegnante, ha un costo di Euro 240,00, in cui è incluso il manuale di lavoro. Prezzi diversi possono essere concordati per corsi organizzati o finanziati da enti pubblici e privati (scuole, associazioni, ecc.) rivolti a gruppi di utenti e finalizzati ad attività di aggiornamento professionale.


Struttura del corso
Il corso ha una durata di 24/30 ore suddivise in 8/10 incontri di 3 ore ciascuno, di regola a cadenza settimanale. Soluzioni differenti possono essere concordate direttamente con il formatore.
E’ consigliato un numero massimo di 20 partecipanti. Alla fine del corso ogni partecipante riceve un certificato di partecipazione che ha valore di credito formativo. Gli insegnanti possono usufruire dei buoni Carta del Docente.


La metodologia
Il corso “Insegnanti efficaci” propone una forma di apprendimento attivo e cooperativo che impegna i partecipanti nell’esperienza immediata e diretta dei contenuti e delle competenze da acquisire. Esso si basa su un approccio nuovo, dai contenuti stimolanti, che facilita la condivisione di esperienze, l’esplicitazione e il confronto di idee, emozioni, dubbi e problemi.
Il corso prevede il coinvolgimento del formatore con i partecipanti e si avvale di una metodologia così articolata: presentazione dei contenuti e degli obiettivi del corso; coinvolgimento dei partecipanti con l’uso di role-play, ricordi guidati, riflessioni scritte e laboratori in piccoli gruppi; elaborazione delle esperienze con esercitazioni sia in piccoli gruppi che nel grande gruppo; verifica del metodo nella realtà lavorativa.


Materiale
Il testo di studio adottato nel corso è il quaderno di lavoro "Insegnanti Efficaci" - IACP.
Si utilizzano inoltre, manuali, letture, e schede di lavoro che saranno forniti durante il corso.
E’ previsto l’uso di sussidi cartacei e audiovisivi.


Risultati conseguibili
Usando le competenze apprese nel corso "Insegnanti Efficaci” riuscirete a:

  • motivare gli alunni a dedicare piĂą tempo allo studio
  • parlare in modo da ottenere l’attenzione e l’ascolto degli alunni
  • promuovere l’autocontrollo e l’auto-disciplina negli alunni
  • definire un ”contratto di classe” che consenta di evitare il ricorso a metodi coercitivi
  • facilitare la discussione in classe
  • affrontare i conflitti di valori con i vostri alunni
  • risolvere i conflitti in modo che tutte le parti in causa si sentano rispettate
  • rendere piĂą efficaci gli incontri scuola-famiglia
  • trattare i problemi di disciplina in modo da salvaguardare le vostre esigenze senza ledere l’autostima degli alunni
  • aiutare gli alunni nell’orientamento e nelle scelte

Il vostro lavoro di insegnante ed educatore vi sembrerĂ  piĂą facile ed appagante e potrete instaurare con i vostri alunni relazioni piĂą soddisfacenti e produttive sia per voi che per loro.


Riferimenti
Il corso “Insegnanti Efficaci” è la versione italiana di Teacher Effectiveness Training (T.E.T.) e fa parte delle attività formative dell’Effectiveness Training International ideate da Thomas Gordon e diffuse in tutto il mondo dai suoi numerosi collaboratori. Il corso “Insegnanti Efficaci” è tenuto esclusivamente da persone formate ed autorizzate da enti riconosciuti dalla Gordon Training International come l'Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona (IACP) che ha l'esclusiva del metodo per l’Italia. L’Istituto dell’Approccio Centrato Sulla Persona è stato fondato da Carl Rogers nel 1979 ed è accreditato al CNCP ai sensi della legge 4 del 14 gennaio 2013”. E’ Centro Collaboratore per l’Italia dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per la Promozione della Salute nei luoghi di lavoro ed è Focal Point italiano dell’International Labour Office per i programmi SOLVE (affrontare i problemi psicosociali nei luoghi di lavoro). E’ licenziatario esclusivo per l’Italia di tutti i prodotti di formazione contraddistinti dal marchio Gordon ed è inoltre l’unico ente in Italia autorizzato a diffondere gli altri corsi Gordon denominati “Genitori Efficaci”, “Persone Efficaci”, “Leader Efficaci”, “Kids’ WorkshopTM" e "Relazioni di Coppia Efficaci". Per ulteriori informazioni consultare il sito www.iacp.it.


Il pensiero di Carl Rogers
"Deploro la maniera in cui, fin dai suoi primissimi anni, l’educazione determina nel bambino una scissione: la mente può andare a scuola, mentre il corpo ha il permesso tutt’al più di accompagnarla; i sentimenti e le emozioni, poi, possono vivere liberamente ed espressivamente solo all’esterno della scuola […] Dovrebbe esserci un posto in cui l’intera persona possa imparare, dove idee e sentimenti siano fusi tra loro. Ho dedicato molte energie a questo problema di far coincidere l’apprendimento cognitivo con l’apprendimento affettivo ed esperenziale, che nell’educazione odierna è così svalutato. […] Mi sembra ovvio che ci sia bisogno di un cambiamento, che sfiora quasi la rivoluzione, nella formazione dei nostri insegnanti."
(Tratto da “Un modo di essere”, Martinelli, Firenze)


L'esperienza con i docenti della Scuola Professionale Artigianale e Industriale di Locarno
Nel 2015 lo IUFFP - Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale di Lugano - ha proposto ai docenti della SPAI - Scuola Professionale Artigianale e Industriale di Locarno - un corso di aggiornamento basato sul Metodo Gordon, con l’obiettivo di fornire ai docenti competenze e abilità di comunicazione volte a migliorare la qualità delle relazioni, a prevenire e gestire i conflitti in modo democratico e a promuovere il benessere proprio e delle persone con cui essi entrano quotidianamente in relazione.
La premessa da cui parte T. Gordon è che “la qualità del rapporto insegnante-studente è determinante per insegnare ed apprendere efficacemente qualsiasi cosa, qualsiasi materia o contenuto” (T. Gordon, “Insegnanti efficaci”, Ed. Giunti, 1991).
Il corso ha ricevuto l’adesione di 16 docenti che hanno dimostrato fin dall’inizio partecipazione, interesse ed entusiasmo, contribuendo a creare un clima piacevole e rassicurante che ha reso l’esperienza formativa molto efficace e stimolante.
Il mio obiettivo, come formatore Gordon, era quello di far sperimentare ai partecipanti, tramite giochi di ruolo, laboratori di ascolto ed esercizi di autoconsapevolezza, quelle stesse abilità e competenze relazionali che costituivano oggetto dell’attività formativa proposta.
I partecipanti hanno risposto con entusiasmo, apprezzando questa diversa metodologia di insegnamento che ha permesso a ciascuno di portare le proprie personali esperienze e di condividere con il gruppo le difficoltĂ , i successi e le strategie utilizzate per gestire e migliorare il rapporto con studenti e colleghi.
I momenti di condivisione proposti al termine di ogni attività esperenziale hanno permesso l’emergere di domande e riflessioni personali che hanno arricchito il contenuto di ogni lezione, stimolando l’approfondimento e l’apprendimento delle competenze da acquisire.
I laboratori di gruppo hanno aiutato i partecipanti a “leggere” il comportamento e a riconoscere le emozioni, i bisogni e i valori della persona con cui entriamo in relazione (o in conflitto); hanno permesso di sperimentare gli effetti dei metodi tradizionali di aiuto e di gestione del conflitto, e di confrontarli con le tre qualità della relazione di aiuto (accettazione, autenticità ed empatia) su cui si fonda la tecnica dell’ascolto attivo e del metodo di risoluzione dei conflitti “win-win”.
Al termine del corso i docenti hanno dichiarato di aver scoperto, o trovato conferma, dell’efficacia di un diverso approccio, fondato sulla tecnica dell’ascolto empatico e dei messaggi in prima persona, con cui è possibile costruire e mantenere relazioni di qualità che consentono di facilitare il processo di apprendimento e di rendere più produttivo e appagante anche il lavoro dell’insegnante.